English version is work in progress


if you want to contact us,
please call +39 02 49.81.568
or write to

Dailymedia - newsletter del settore della comunicazione e del marketing - ha pubblicato l‘intervista a Susanna Gonnella che racconta il concept della Mystery Night, evento organizzato in partnership con Bravo Bravissimo lo scorso 9 febbraio a Roma.
Mystery Night      
Un nuovo format di relationship game che si adatta a diversi contesti: intrattenimento, networking, formazione, team experience, eventi aziendali. E a tutte quelle situazioni in cui si desidera creare le condizioni ideali affinché i partecipanti possano conoscersi meglio, in modo diverso, più autentico e anche piacevole.

Il concept della "Mystery Night” nasce dall‘idea di Mynoilab, Susanna Gonnella srl, società impegnata dal 2008 in consulenza organizzativa e progetti di sviluppo in cui integra varie metodologie, dalla ricerca di mercato, mystery shopping e mystery audit, ai programmi di individual, team e group coaching, team e percorsi di formazione personalizzata.
«Il team di Mynoilab - spiega la Founder e CEO Susanna Gonnella - è specializzato sui temi della relazione interpersonale e della comunicazione, della customer experience e del servizio al cliente, dei processi organizzativi e di change management. L’evento che abbiamo proposto a Roma era incentrato sul tema della "relazione”: attraverso alcune domande mirate e diverse dal solito cliché di "cosa faccio nella vita", un aperitivo può diventare un‘esperienza appagante e di conoscenza profonda di sé e degli altri». Il concept dell’evento ruotava attorno al mistero, coinvolgendo il significato di maschera, rivelazione, scoperta. E si muoveva su due piani di gaming paralleli e contemporanei.

A un primo livello si muoveva un personaggio misterioso e mascherato, Miss Terry Night, ospite e padrona di casa. Una presentatrice televisiva che aveva il compito di impersonare il concetto del concept della serata - "la relazione" - e nell‘interagire con gli ospiti offriva indizi affinché i partecipanti fossero in grado, al termine del gioco, di scoprire la sua identità segreta.

«In questo specifico caso - prosegue Gonnella - si trattava della relazione, ma a seconda delle circostanze e del particolare aspetto da sottolineare, si può cambiare identità, a piacimento dell’organizzatore. Dopo aver rotto il ghiaccio con questo indovinello abbiamo guidato i partecipanti a conoscersi e presentarsi con una modalità nuova, ciascuno domandando all‘altro "Ti ricordi quale era il tuo sogno da bambino? Cosa volevi fare da grande? E poi, come è andata?", e infine, abbiamo chiesto di scambiarsi un sogno chiedendo "Come sogni di essere fra 5 anni? Cosa farai?" ». I sogni sono stati raccolti da Miss Terry Night e messi dentro un "cassetto dei sogni" di una scrivania reale, presente in sala.

«La finalità generale del gioco - dice ancora Gonnella - è riuscire a intrattenere piacevolmente gli invitati, concentrando la loro attenzione sul tema della relazione. Attraverso un modo diverso di approcciare alla conoscenza con l‘altro si punta a favorire il dialogo tra le persone, a un livello meno superficiale». E nel contempo, il gioco si prefigge di far vivere ai partecipanti un’esperienza di relazione, facilitando la conoscenza reciproca.

«Il team di MynoiLab è specializzato sui temi della relazione - sottolinea Gonnella - e questo evento si inserisce in un quadro di consulenza rivolto alle aziende. Facciamo tante attività di gruppo in cui spesso il tema della conoscenza reciproca e delle relazioni umane è l‘elemento cruciale per generare team vincenti». In particolare, dell‘approccio di Mynoilab, spicca l‘attenzione all‘efficacia relazionale - Intelligenza Emotiva e Gestione dei Conflitti - due strumenti funzionali ad offrire una mappatura delle risorse umane, a fotografare il punto di arrivo di un progetto, a misurare il cambiamento dopo attività formative e di coaching.

In sintesi, la relazione, nella sua essenza più profonda, è uno scambio e presuppone la conoscenza dell’altro. Ma come possiamo pensare di conoscere veramente un’altra persona senza essere disposti svelare qualcosa di noi, togliendoci la maschera? In questo modo, proprio mentre ci apprestiamo a conoscere chi ci sta di fronte, scopriamo necessariamente qualcosa di noi che forse ignoravamo. Questo è il senso profondo della Mystery Night, scoprire qualcosa di più di noi stessi e imparare a conoscere l‘altro in modo diverso.

Susanna Gonnella Srl
Via Ariberto, 31
20123, Milano
TEL. +39 02 49 81 568
FAX. +39 02 93 66 0307
MyNoiLab di Susanna Gonnella srl utilizza dei cookies per offrirti un migliore servizio. Continuando, accetti questi cookies. Ok